Benvenuti all'Ecomuseo del
Lago d'Orta e Mottarone >>
AGENDA
notizie dal territorio
  ECO NEWS
notizie dall'Ecomuseo
 
CERCA  

Torna a >Paesi del lago

Pogno
 

POGNO

Il comune di Pogno, a nord-ovest di Borgomanero, appare citato giÓ nel XII secolo col nome di Podegno e successivamente di Pudigno. Appartenne al Feudo di San Giulio di Orta, possesso dei vescovi di Novara dal X secolo al 1767. Come testimoniano i resti del castello, che si incontra salendo verso la frazione di Prerro, Pogno fu a lungo un luogo fortificato. Dal 1928 al 1948 form˛, con San Maurizio d`Opaglio e Pella, il Comune dei Castelli Cusiani. Da lungo tempo luogo di villeggiatura, questa zona ha visto nel Novecento il fiorire dell`industria legata alla fabbricazione di rubinetti.

Dalle Origini al Cinquecento

La Storia
L`antico Podonium lasci˛ testimonianze in un`iscrizione di epoca romana. In etÓ medievale il centro appare citato a partire del 1020. Era giÓ Parrocchia nel 1348 ma la separazione del battistero da Cozzano, centro a cui fu sempre legato, avvenne il 10 febbraio 1551.
Nel centro abitato l`etÓ medievale ha lasciato testimonianze m alcune costruzioni di cui si riconoscono tracce e nella cinta ellittica, con portale, che si incontra salendo verso la frazione Prerro.
Come Pella e San Maurizio d`Opaglio rimase sotto il controllo dei vescovi fino al 1767.



L` EtÓ Barocca: il Seicento e il Settecento

La Storia
In questi secoli il borgo definý le sue caratteristiche urbanistiche ed economiche che si basavano prevalentemente sulla fertilitÓ del territorio coltivato a grano e ricco di castagni.
Le tre localitÓ (Pogno, Berzonno e Prerro) contavano nel 1661 150 abitanti suddivisi fra 140 famiglie e potevano mantenere otto ecclesiastici. La frazione Prerro divenne Parrocchia autonoma solo nel 1791. Episodio locale da sottolineare fu la nascita in Pogno del pittore Giovanni Battista Giulini detto il Romano che fu allievo di Carlo Merati. Il Giulini fu artista di una certa notorietÓ che lavor˛ a Milano, Venezia, Torino e Vercelli luogo dove morý nel 1682. Sul piano della beneficenza si segnala l`atto generoso del benefattore Righi che, con testa- mento datato 20 agosto 1703, lasci˛ sostanze per fornire la dote ad una fanciulla povera.



L`Ottocento e il Novecento

La Storia
La storia della beneficenza Ŕ documentata anche in questo centro dove Vincenzo Piralla lasci˛ dei beni per l`istruzione ai fanciulli della Parrocchia, come compare nel suo testamento del 1 gennaio 1830. Nel corso di questi secoli, poi, anche questo Comune si modific˛ in senso moderno, dotandosi di tutte quelle strutture indispensabili per lo svolgimento di una normale vita civile, fino ad arrivare alla situazione urbanistica ed economica attuale, ampiamente analizzata nella relativa scheda.
Negli anni ottanta del novecento sono documentate nel Comune 118 aziende manifatturiere che occupano 685 unitÓ lavorative per la produzione di rubinetterie, lavorazione dei metalli e confezioni. Diffusi sono ancora i prati e i boschi che conferiscono al territorio comunale una particolare atmosfera.


Versione stampabile

allegati:
     > HOME PAGE
     > L'ECOMUSEO
     > IL TERRITORIO
     > DOVE SIAMO
     > CONTATTI
     > LINK

Iscriviti alla Mailinglist

Inserisci il tuo indirizzo email
 
       | CHI SIAMO
       | Amici dell`ecomuseo
       | Amici d`Oro
       | LAGO D`ORTA
       | Musei Aperti
       | Paesi del lago
       | Luoghi della fede
       | Edifici civili
       | Orta reloaded
       | ITINERARI
       | Giro Lago
       | Autori del lago d`Orta
       | SCUOLE
       | Percorsi di scoperta
       | Progetti didattici
       | DOCUMENTAZIONE
       | Dialetto
       | Pubblicazioni
       | Storia e Tradizioni
       | PIEMONTE ECOMUSEI
       | ECOMUSEO E GIOVANI
       | Concorsi
       | ASSOCIAZIONI
       | TURISMO
       | ENOGASTRONOMIA
       | Progetti

 

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedí al venerdí)
info: ecomuseo@lagodorta.net PEC: ecomuseo@lwcert.it
P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030
2006© LakeWeb s.r.l.